Sant’Apollonia 2009: a spasso per Asso!!!

CIMA-ASSO.it > asso > Sant’Apollonia 2009: a spasso per Asso!!!

Santa Apollonia 2009Il 9 Febbraio è una giornata speciale per Asso in cui si celebra la tradizionale festa di paese legata a Santa Apollonia. Anticamente Asso era il luogo dove venivano celebrati tutti i battesimi della valle e per questo il vero patrono di Asso è il Giovanni Battista. Tuttavia nel corso del medioevo una reliquia della Santa arrivò ad Asso e questo spinse il paese a celebrare grandi feste in questo giorno.

La tradizione continua e come sempre tutta la via principale del paese si affolla di bancarelle e visitatori per la tradizionale passeggiata attraverso Asso. Come ogni anno anche le giostre hanno preso posto in piazza mercato e la giornata è stata favorita da un sole invernale dopo tanti giorni di pioggia. Purtroppo la festa è caduta di Lunedì e quindi molti degli assesi che lavorano fuori possono godersela solo in parte. Quasi si sente la mancanza della calca dei tempi andati. Forse dovremmo estendere la festa anche alla sera ma, in questi giorni d’inverno, il tempo è spesso incerto ed inclemente.

In mattinata si è celebrata la messa e l’ostensione della reliquia assese di Santa Apollonia, patrona dei dentisti. La reliquia è ovviamente un dente della Santa che fu torturata ed uccisa durante la persecuzione dei cristiani nel 256 d.c.

Secondo la tradizione popolare le furono divelti i denti con le tenaglie. Venne poi preparato un gran fuoco per bruciarla viva se non avesse pronunciato delle bestemmie. Riuscita a liberarsi con un’astuzia dalle mani della plebe, si lanciò da sé tra le fiamme, dove morì, ritenendo senza dubbio che il suicidio non costituisse una colpa in quella situazione. Il momento culminante della messa è proprio l’incendio del pallone di cotone realizzato dalle suore del convento di Maria Bambina nella Chiesa Prepositurale per ricordare il martirio della Santa.

Si dice che baciando il dente contenuto nell’estensorio ci si preservi dal mal di denti per tutto l’anno.

Va preso atto di una curiosità legata alla Santa: Papa Pio VI, volendo mettere ordine nel culto delle reliquie, fece raccogliere in tutta Italia presunti denti di Santa Apollonia, riempiendo uno scrigno di tre chili di peso buttato successivamente nel Tevere. Ciononostante, in Francia si conservano ancora cinquecento denti della santa. Il nostro è considerato uno dei denti autentici e la reverenza che ha il paese per la santa è assoluta, sopratutto per la tradizionale festa a cui è legata.

Io, tuttavia, festeggio anche il 24 Giugno per la festa di San Giovanni Battista, uno dei personaggi più eclettici e carichi di fascino dell’antichità, legato al culto dell’acqua e riconosciuto come massimo profeta dalla maggior parte delle religioni occidentali. Basta pensare che era un coetaneo di Gesù e che si sono incontrati nel deserto. Io faccio due feste ad Asso, una d’inverno ed una in estate!!

Buona festa del paese a tutti!!!

One thought on “Sant’Apollonia 2009: a spasso per Asso!!!

  1. io adoro la festa di santa apollonia … quando ero piccola andavo sempre con i miei compagni delle elementari a vedere il pallone bruciare e poi la nostra maestra, la signora Licini, ci portava in giro per le bancarelle e ci comprava i dolci. le medie e il liceo li ho fatti a como e l’università a pavia ma il 9 di febbraio io ero sempre in paese e tutti gli anni ho baciato il dente della santa.
    ora che lavoro il pallone non posso più vederlo bruciare, ma nell’intervallo vado sempre a gironzolare per bancarelle trovando molti oggetti interessanti. mi piace molto passeggiare per bancarelle perchè vedo molte persone che conosco non da dietro un banco, rivedo i miei compagni delle elementari e “i miei vecchietti” che magari non possono più uscire di casa quindi per tutto l’anno vedo solo le loro ricette portate dai parenti.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Theme: Overlay by Kaira
%d bloggers like this: