Lo Stregone di Asso ed i Maghi d’oriente

Tags: ,

Sufi Holy Man

Sufi Holy Man

“Fiamme verdi, gente che entra ed esce volando?! Non può essere vero… io ne ho abbastanza!! Ora chiamo la polizia!!” (Grosso guaio a China-town)

Sono cresciuto seguendo gli insegnamenti Jedi del Maestro Yoda ed i consigli da tartaruga ninja di Maestro Splinter. Se poi considerate che il “Mago Pancione” mi ha insegnato a camminare tra le fiamme delle mie paure posso considerarmi immune ad ogni tipo di magia, bianca o nera che sia.

In questo viaggio ho accumulato tante benedizioni, di cui sono molto grato, ma anche una sfilza di maledizioni: santoni, mendicanti e ciarlatani non hanno esitazioni a congiurare incantesimi e malefici sugli stranieri che malauguratamente infrangono le loro regole o semplicemente non concedono loro la giusta elemosina. Io divento fin troppo spesso un ottimo bersaglio.

Nella mia mente la magia si fonde con la scienza e con una spruzzata di sana e cinematografica follia visionaria: se decidi di maledire Birillo, stregone da Asso, non puoi che aspettarti che il peggio!! Così ho cominciato a rispondere ad ogni maledizione che mi viene rivolta contro con un piccolo saggio di teatro:

Pianto i piedi per terra e, mentre il lercio santone augura le peggio sventure al mio viaggio con i più improbabili amuleti, io chiamo a raccolta i poteri oscuri della natura e l’ira degli Dei d’occidente. Raccolgo i favori dei fulmini e delle tempeste affinchè colpiscano nel cuore della notte il mio magico avversario. Alle volte l’effetto è persino più spassoso di quanto mi aspetti: loro partono solenni e pomposi augurandomi malattie ed incidenti ma quando apro le braccia, sciolgo i capelli lunghi e punto le dita al cielo recitando in inglese maledizioni da Anticristo se la danno a gambe!! Dilettanti!! Confesso che ci provo un certo gusto e credo che sia giusto rispondere fuoco al fuoco, se lui è convinto di potermi maledire io lo sarò per davvero. Nemmeno nei suoi sogni deve pensare di potermi nuocere!

Forse un po’ irrispettosamente ma io credo fermamente nella magia, sono uno scienziato e mi è facile vedere la magia in tutto ciò che mi circonda.Come Merlino, che consoceva il segreto del fuoco greco, la tecnologia e la conoscienza sono alla base dei miei poteri di stregone moderno. Con dei piccoli specchietti traggo enegia dal sole e posseggo oggetti magici talmente potenti da essere in grado di aprire le finestre del sapere sul passato, sul presente e spesso anche sul futuro. La mia magia vibra fin nello spazio scendendo poi fino alle menti di persone dall’altra parte del mondo. Sono un mago potente, non ci credi? Come puoi dubitare? Riesco a farti conoscere il mio pensiero e a mostarsti le mie visioni proprio in questo momento, facendo altro e stando in India per giunta!!

Ma la magia non sempre funziona, alle volte prende cantonate o ti abbandona quando più ti servirebbe. Un mago mussulmano mi ha predetto la fine del mondo: avverà presto perchè la terra sta attraendo il sole visto che le donne hanno smesso di portare il velo, non tutte le magie hanno una base nella logica. Che sforzo immane è stato non ridere, specie perchè questo buon uomo (realmente una persona gentile)  è ancora fermamente convinto che la terra sia piatta e che il nostro pianeta sia il centro attorno al quale ruota l’Unviverso. Io posseggo una magia targata GoogleEarth che mi permette di vedere la sfera del mondo e la galassia a mio piacimento ma a volte i mie poteri, racchiusi nel mio libro magico, possono essere troppo spaventosi. Non ho voluto infrangere la sua superstizione.

Un alto mago, un Sufi molto simpatico, è entrato in trance ed ha esplorato la mia vita con la sua mente.Ha cercato le persone a me care nel mondo e mi ha detto di non preoccuparmi per loro. Mentre lo guardavo, osservando le persone che gli stavano attorno, mi era impossibile non comprendere l’importanza di quella figura nelle comunità del passato. L’oracolo che porta notizie da lontano. “Travelling without moving”.Certo avendo due telefoni gsm, un telefono satellitare ed una connessione ad internet la sua magia mi appariva un po’ superata ma ho apprezzato il gesto.

Ma questo mago mi stava davvero simpatico e così ho deciso di entrare nel suo mondo con un regalo adatto alla sua magia. Qualche settimana prima Enzo aveva comprato da un mendicante un paio di cristalli di quarzo per due soldi. Era stato il suo modo di ringraziare quel vecchio per essersi lasciato fotografare. I due cristalli erano finiti nella mia tasca ed avevano viaggiato con me per un bel pezzo. Erano finiti addirittura con me sullo Stok Kangri e ci giocavo spesso tenendoli in mano.

Il mago mi stava simpatico ed aveva gentilmente preparato una pergamena speciale per un amico di Enzo, era tempo di ricambiare e dare forza alla sua magia. Mentre tutti lo trattavano con reverenziale rispetto io l’ho trattato da amico con uno spiccio ma esoterico senso partico. Ho tirato fuori dalla tasca i due cristalli e glieli ho mostrati. Ho spiegato che era tanto che le due pietre erano con me e che ero capace di mettere la mia energia in quelle pietre. Lui ha cominciato a studiarle contro luce con grande interesse, i cristalli hanno realmente qualcosa di speciale. Gli ho promesso che gliele avrei lasciati per la notte e che al mattino avrebbe potuto scegliere quale dei due tenere per sè. L’idea gli era tanto piaciuta che mi ha caricato la sua pipa d’acqua e mi ha offerto da fumare (“Niente schifezze”- gli ho detto -“solo tabacco!!)”. Al mattino dopo aver fatto cagnara con musiche e preghere tutta notte, ha scelto la sua pietra ed ha promesso che tornerà nei miei sogni quando ne avrò bisogno. Io, senza vergogna alcuna, ho promesso che avrei fatto lo stesso, ovviamente impegni permettendo. Mi ha guardato un po’ stranito, poi ha capito ed abbiamo riso. Con me è difficile essere seri.

E’ curioso, ora ci sono due pietre quasi gemelle che sono state benedette dai poteri di un mago d’oriente e di un stregone d’occidente. Una è in viaggio verso Ovest e l’altra è nel cuore dell’India. Duecento anni fa questo avrebbe potuto dare vita ad una piccola leggenda. Credo conserverò con cura il mio piccolo pezzo di quarzo e proverò a capire se i mei poteri mi permetteranno di vederci attraverso un mondo diverso. Io adoro la magia!!

Davide “Birillo” Valsecchi

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: