L’unghia del Drago

CIMA-ASSO.it > curiosità > L’unghia del Drago
Una statua di drago a Lubiana, capitale della Slovenia. Si dice che scodinzoli ogni qualvolta una vergine gli passi vicino.
Una statua di drago a Lubiana, capitale della Slovenia. Si dice che scodinzoli ogni qualvolta una vergine gli passi vicino.

Il solstizio d’inverno, la vera rinascita della luce ed il vero capodanno solare, è stato il  21 Dicembre alle 17:47.

Ovviamente non se lo è filato nessuno perchè da noi si è disposti a cantare world-wide Jingle Bells storpiandone le parole e  a confidare che una cometa abbia guidato tre remagi ma non a curarsi dei movimenti del nostro intero pianeta all’interno dell’universo. Mancanza di prospettiva…

Così, per riequilibrare lo zuccheroso spirito natalizio che quest’anno non ha acchiappato, mi sono sparato in serie Il Cacciatore (1978 Michael Cimino), Apocalypse Now Redux (1979 Francis Ford Coppola) e Platoon (1986 Oliver Stone). Mi sono trattenuto dal vedere anche Un giorno di ordinaria follia (1993 Joel Schumacher) per timore che il mio misantropismo potesse avere il sopravvento, sopratutto visto il pezzo di ieri!!

Dopo Natale voglio vedere, in buona compagnia questa volta, una vecchia VHS con Piccolo Grande Uomo(1970 Arthur Penn), il Gigante di Ferro (animazione 1999 Brad Bird) e L’amore, la vita e le vacche (1991 Ron Underwood). Questo per riequilibrare la mia precaria  fiducia nel genere umano. Se al Cinema di Asso proiettassero per Natale …altrimenti ci arrabbiamo! (1974, di Marcello Fondato, con Bud Spencer e Terence Hill) sarei talmente felice da credere in Babbo Natale e la befana!!

Pazienza. In questi giorni il mio amico “Iceman” ha ritrovato un vecchio libro a cui eravamo molto affezionati: L’unghia del Drago. Un piccolo libro Mondadori con aforismi, aneddoti, qualche proverbio e frammenti di saggezza orientale presi culture ed epoche diverse, tutti comunque col tratto caratteristico di una visione del mondo serenamente distaccata, di chi non ha illusioni.

La cosa divertente era che ogni due per tre trovavamo qualcosa di interessante, curioso o divertente da aggiungere a quella collezione di massime che ballavano tra il cinismo e la passione cinese per l’alchool. E’ un po’ il diario dei due anni passati insieme a studiare in città.

Ieri quel mezzo matto, che ora vive a Londra ed è in partenza per il Vietnam, mi ha scritto una citazione: “chi vuol conoscere il passato e il presente deve leggere cinque carri di libri”. Amico mio, io mi sono fatto quattro carri e mezzo ma ho paura, visto quanto poco ho imparato, che i libri migliori ancora mi manchino.

La topina chiede all’uccellino: “Mi aiuti ad attraversare il fiume?”.
L’uccellino risponde:”No!!”. Morale: se l’uccellino tiene duro la topina si bagna.

Amico mio, testa alta in viaggio ed occhio alle chiappe laggiù!!

Davide “Birillo” valsecchi

« Un drago non è una fantasia oziosa. Quali che possano essere le sue origini, nella realtà o nell’invenzione, nella leggenda il drago è una potente creazione dell’immaginazione, più ricca di significato che il suo tumulo d’oro. »
(John Ronald Reuel Tolkien)

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Theme: Overlay by Kaira
%d bloggers like this: