Operazione: London’s burning

Tags:
La Zia e Birillo a Londra

La Zia e Birillo a Londra

«I’m up and down the Westway, in an’out the lights / What a great traffic system… it’s so bright / I can’t think of a better way to spend the night / Then speeding around underneath the / Yellow lights»
[Ascolta London Burning]

Joe Strummer ed i Clash non si sarebbero mai aspettati da quelli di “Cima” una così stravagante squadra per esplorare la capitale Inglese: il “cronista” è quello di sempre, Mr. Davide “Birillo” Valsecchi, ma la fascia di “capitano” questa volta tocca ad una new entry che già conoscete tutti: niente meno che alla Zia Giusy, la leggendaria Zia della Trattoria al Lambro.

Vedere la Zia in missione è quasi un evento, è come vedere Maestro Yoda ingaggiare duello con le spade laser contro Lord Duuko.“Wow!!”. Qualcosa d’insperato che i fan aspettavano da anni con trepidazione!! La Zia scende in campo alla conquista del Regno Unito!

Quando mi ha detto “Nani, ‘ndiamo a Londra che devo vedere il Big Bang ed il circuito di Silverstone” quasi non ci credevo. Io a Londra ci sono stato solo mezz’ora tanti anni fa. La società per cui lavoravo mi aveva mandato per prendere contatto con un azienda indiana che nel 2001 stava realizzando un nuovo sistema di sicurezza informatica da proporre alle banche italiane: Trishul, il tridente sacro di Shiva. Alle volte le coincidenze sembrano una momentanea mancanza di fantasia nella mente creativa con cui Dio genera il caso… (anche tu algoritmo pseudo-casuale vecchio mio?)

In pratica da Heathrow avevo preso il Tube fino a Piccadilly, poi in un taxi nella piatta periferia e ritorno. Corsi e ricorsi storici ma a quanto pare io e la Zia abbiamo un conto aperto con l’Inghilterra. Si parte, sarà una missione di quattro giorni quindi non so quanto potrò raccontarvi durante il viaggio: “Nani, non portati dietro mica stupidate, che dobbiamo essere leggeri che non abbiamo tempo da perdere!!”. Se andare in India con Enzo era divertente andare a Londra con la Zia sarà un vero spasso, quasi ho paura per quei poveri e seriosi londinesi. Altro che Sex Pistols, la Zia e Birillo sono in città!!

Davide “Birillo” Valsecchi

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: