Solstizio d’Estate

CIMA-ASSO.it > curiosità > Solstizio d’Estate
Stonehenge
Stonehenge

Oggi è una bella giornata di Sole, esco e mi godo il magnifico verde che adorna il Cornizzolo ed i prati del San Primo. Prendo un caffè con mio fratello ed un altro a casa di Bruna ascoltando Jack Jhonson. Il mondo mi sembrava stupendo.

Passati cinque minuti ero nevrotico, cinque minuti dopo irascibile, cinque minuti ancora più tardi terribilemente depresso meditando di abbandonarmi allo sconforto di questa triste vita sconfitto da un driver malfunzionante che non permetteva al microfono del mio pc di funzionare.

Un attimo dopo ero alla finestra a guardare le nuvole come un bambino felice che fosse tornato il caldo. Insomma, normalmente sono strano ma oggi mi sento ancora più strano del solito e gli sbalzi di umore che mi assalgono sono quasi preoccupanti: “Che diamine mi succede oggi?

Poi il mio computer fa apparire un finestrella accompagnata da un “BIP“: 21 Giu 2010 – 11:28 – Solstizio d’Estate. Ecco la risposta!!

E’ assurdo pensare che un evento che coinvolge tutto il nostro pianeta possa influenzare costantemente il mio umore ogni volta che avviene? Perchè no? I moti che coinvolgono la Terra sono incredibili e contrariamente a quelli molto più ampi dell’Universo sono chiaramente percebili dall’uomo e modificano ogni aspetto della vita sul pianeta.

Oggi la terra si trova in uno dei due punti di maggior distanza dal Sole durante il suo percorso. L’inclinazione del pianeta sul proprio asse è tale da esporre il nostro emisfero alla luce dando inizio a quella che chiamiamo Estate. Oggi per noi, a nord dell’equatore, è anche il giorno più lungo dell’anno.

Normalmente equinozi e solstizi mi scombussolano sempre un po’ ma quest’anno l’effetto appare ancora più grave (ma anche divertente!!). Durante l’equinozio ero in Africa, a  Sud dell’equatore: praticamente in quell’emisfero ero al culmine finale dell’Estate a all’inizio dell’Autunno mentre ora sono nella fase successiva, il sostizio, ma nell’emisfero opposto. In sostanza nel giro di breve tempo ho attraversato la fine e l’inizio dell’Estate senza averne vissuta alcuna. Qualcosa di abbastanza innaturale: è come aver vissuto un intervallo inverso al ciclo delle stagioni.

In pratica ho incrociato i flussi e come direbbe il Dottor Egon Spengler: “Mai incorciare i flussi. Sarebbe male: immagina che la vita come tu la conosci si fermi istantaneamente e ogni molecola del tuo corpo esploda alla velocità della luce”. Più o meno come mi sento io oggi!!

Davide “Birillo” Valsecchi

ps. Dalla regia, nello specifico il buon Iceman dall’Inghilterra, mi fanno sapere che il solstizio, il punto di declinazione massima o minima del moto terrestre lungo l’eclittica, non coincide con il punto di massima distanza dal Sole come vi ho raccontato “approssimando” il già difficile diagramma del moto Terrestre. Tale punto è detto Afelio e cade il 6 luglio alle 11:00 UTC. Un cazzotto ed un abbraccio ICe!!

Ecco il diagramma dell’Ellittica Terrestre:

Ellittica Terrestre Wikipedia
Ellittica Terrestre Wikipedia

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Theme: Overlay by Kaira
%d bloggers like this: