Flaghéé Como-Venezia: gli amici di Cornate

Navigando per l'alzaia

Navigando per l'alzaia

Finalmente siamo rientrati alla base e posso raccontarvi con più facilità il nostro viaggio appena concluso. In dodici giorni abbiamo incotnrato tantissime persone che devono essere ringraziate e che sono entrate a far parte della nostra storia.

Una di queste è Fiorenzo Mandelli che, oltre a curare l’EcoMuseo dedicato alle Chiuse di Lonardo a Paderno d’Adda, scrive per Merateonline.it, il primo giornale online della provincia di Lecco.

Abbiamo incontrato Fiorenzo durante la nostra “scampagnata” per l’alzaia con la conoa il terzo giorno di viaggio, il 26 Luglio. Da Parderno d’Adda fino a Cornate il fiume Adda attraversa diverse storiche centrali elettriche e si trasforma in torrente dando vita ad impervie ed impegnative rapide. Per superare gli sparramenti è  necessario tirare la conoa in secca e strasportarla via terra per quasi tre chilometri lungo i sentieri che costeggiano il fiume.

Un tempo erano attive le famose conche di navigazione che permettevano alle imbarcazioni di discendere e risalrire lungo i canali che affiancavano il fiume. Originarimente disegnate da Leonardo da Vinci le conche di navigazion si succedono da Paderno a Porto d’Adda e furono inaugurate nel 1777 sotto il dominio di Maria Teresa d’Austria. Purtroppo oggi non sono più attive e per questo i Flaghéé si sono trovati costretti a “navigare” sulla ciclabile.

Una canoa con le ruote che si aggira tra i boschi con 48 bandiere non passa di certo inosservata e così abbiamo conosciuto Fiorenzo e molte delle altre persone che hanno deciso di aiutarci durante il tragitto via terra. Come se non fosse abbastanza dover trascinare la canoa si è messa di mezzo anche la sfortuna: una frana l’anno scorso ha reso impraticabile il tracciato ciclabile e, per aggirare l’ostacolo, era necessario far superare alla canoa due grandi cancelli ed un vecchio ponte sui canali!!

Tira, molla, spingi ed alla fine la nostra compagine era diventata una vera squadra composta per lo più di pensionati ansiosi di aiutare e di mettersi in posa con le Flaghéé. Ognuno diceva la sua ed alla fine nasceva un piccolo  “parlamento” per ogni passaggio difficile da affrontare: Enzo ed Io non possiamo che essere grati per il supporto ed il sostegno che ci hanno dato tra Paderno e Cornate!!

Fiorenzo mi ha inviato alcune fotografie che ora posso pubblicarvi: mi ha fatto molto piacere rivivere quei momenti, grazie Fiorenzo!!

Davide “Birillo” Valsecchi

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: