Ora vi mostro la Rotonda di Asso

CIMA-ASSO.it > asso > La Questione Assese > Ora vi mostro la Rotonda di Asso
Il mostro svelato
Il mostro svelato

Un tempo, a fine anno, il Comune mi inviava una lettera firmata dal Sindaco ringraziandomi per l’impegno profuso per il paese. Quest’anno, nonostante io ritenga il mio impegno persino maggiore, non mi hanno inviato nessuna lettera.

Un vero peccato perché credo di essere finalmente  riuscito, dopo dieci mesi, nel mio intento: aiutarli nel mostrare alla gente com’è sarebbe fatta la famosa “Rotonda di Asso” che tanto desiderano costruire.

Come sapete Sabato è stata distribuita “AssoDinamica”, un opuscolo di cui vi ho già parlato nel precedente articolo. Orbene,  tra le pagine della “propaganda di fine anno” c’era un immagine che, quando mi è balzata agli occhi, mi ha fatto sorridere: avevo finalmente quello che mi serviva.

Si trova a pagina 16 ed è il progetto della rotonda: è un immagine molto piccola, sei centimetri per nove e mezzo, ma è sufficiente per capire. A volte una piccola traccia è quello che serve per mostrare un cammino molto più ampio: “alla luce basta anche solo un minuscolo spiraglio per abbattere le ombre”

Martedì ho insegnato ai ragazzi delle medie di Asso come usare GoogleMap, il sistema di cartografia satellitare di Google e così, sabato mattina, mi sono messo a giocare con GoogleMap e Gimp, un editor di immagini OpenSource. L’obbiettivo era sovrapporre il progetto della rotonda ad una fotografia aerea della zona.

Bingo! Ora, dopo tanti mesi, posso mostrarvi il loro progetto finalmente applicato alla realtà.  Non è stato facile, l’immagine è molto piccola e, non essendo in possesso di riferimenti precisi (che hanno solo i progettisti del Comune), posso solo effettuare una sovrapposizione ottica facendo riferimento soprattutto alla rappresentazione del palazzo Comunale e all’edificio in cui vi è la Farmacia.

Tuttavia ora la potete vedere, potete capire quanto sia grande, fin quasi ad esagerata risultando più grande del comune stesso e trabordando in ogni dove lungo i suoi lati. Il Comune potrebbe facilmente realizzare una proiezione tridimensionale ma fino ad oggi si è ben guardata dal rendere pubblicamente disponibili anche solo le tavole piane.

Nella foto in alto ho applicato una leggere trasparenza all’immagine del progetto, in modo da permettervi di osservare cosa viene coperto. Nelle foto successive alcune fasi del confronto in modo che possiate vedere e condividere il processo con cui è stata realizzata.

Quell’opuscolo, “AssoDinamica”, ha avuto in fondo anche una certa utilità. Ribadisco, come faccio da mesi, che una presentazione così carente di un progetto così importante è assolutamente contro ogni logica e contro ogni forma di trasparenza e buona condotta amministrativa.

Su 24 pagine di propaganda formato A4  si trova solo un immagine di “sei centimetri per nove e mezzo” in merito ad un progetto che ha scatenato feroci polemiche e dal costo di trecentocinquantamila euro!!

Altro che opuscolo informativo casa per casa: nemmeno un dittatore africano avrebbe l’ardire di “sventrare” l’ingresso del paese fornendo alla popolazione così pochi chiarimenti!!

Davide “Birillo” Valsecchi

Riguardate ora l’opuscolo che hanno accuratamente consegnato casa per casa. Chiedetevi cosa vi hanno raccontato, chiedetevi cosa hanno voluto voi sapeste e poi chiedetevi cosa voi davvero sapete: questo vi darà la misura e la natura delle cose che vi hanno taciuto.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Theme: Overlay by Kaira
%d bloggers like this: