Running Scarenna

Mi piace andare a correre e quando riesco a farlo con costanza ne avverto i benefici. Il guaio è che sono anche dannatamente pigro: l’idea di prendere la macchina e dover anche cercare parcheggio prima di mettermi a correre fa saltare il più delle volte ogni buon proposito.

Il lago del Segrino è considerato da tutti un buon posto per correre ma l’asfalto, le macchine e la troppa gente non mi hanno mai convinto.

Così,  da quando mi sono trasferito a Scarenna, ho cominciato a cercare posti alternativi ai percorsi in salita di Cranno o di Valle Bassa.

La Grande Piana di Scarenna è di fatto un posto perfetto per correre: è possibile farlo su di una stradina sterrata immersa nei prati ancora liberi lungo il fianco del Lambro,  creando poi un piccolo anello con la quasi inutilizzata pista ciclabile.

Con il mio smartphone, un android, ho fatto qualche rilevamento Gps studiando i percorsi possibili: il primo anello che si può percorre è lungo 2,57 km ed offre la possibilità di correre comodamente tra il verde dei prati ed il fiume ammirando davanti a sè il magnifico panorama della Grigna.

Il tracciato del lago Segrino è di 5km e questo questo può far apparire questo primo percorso di Scarenna troppo “corto” visto che non offre una “distanza” molto impegnativa. In realtà ho scoperto che molti “anelli Jogging” hanno una lunghezza molto simile, ad esempio l’anello di Parco Lambro a Milano è di 2.4 km, proponendosi come un buon inzio per chi volesse cominciare a praticare la corsa in tranquillità.

Per chi invece volesse cimentarsi nelle classiche “tre miglia” la piana di Scarenna offre inoltre percorsi ed anelli anche molto più ampi in grado di duplicare o triplicare la percorrenza. Seguendo il fiume Lambro è possibile raggiungere il nuovo ponte e, volendo,  proseguire fino  a dove il Lambro incontra la Ravella. Il problema è che ora, a causa della frana, non è più possibile creare un anello utilizzando la vecchia strada: se fare dietro front e tornare sui propri passi non è un problema le possibilità sono ampissime!!

Nonostante la frana, che non crea pericolo al percorso, questo il territorio è davvero pregevole per le attività all’aria aperta, specie in questo periodo. Se anche voi correte (o avete intenzione di farlo) nella piana di Scarenna fatemelo sapere perchè sarebbe molto interessante promuovere e conservare questa zona.

Frequentare la piana e gli argini del fiume sono il modo migliore per conoscere il nostro territorio ed evitare che l’abbandono ne determini il degrado.

Keep Running Scarenna!!

Davide “Birillo” Valsecchi

2 thoughts on “Running Scarenna

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: