Fratello, dove sei?

CIMA-ASSO.it > fiabe > Fratello, dove sei?

Mississippi, fine anni trenta.
Everet: – Le spiace se ci uniamo a voi, vecchio?
Il Cieco: – Unitevi a me, figlioli. Unitevi a me.
Delmar: – Si lavora per la ferrovia, nonno?
Il Cieco: – Io non lavoro per gli uomini.
Pete: – Hai un nome, vero?
Il Cieco: – Io non ho un nome.
Everet: – Questo potrebbe essere il motivo per cui ha difficoltà a trovare un lavoro retribuito. Vede, nell’ambito del libero commercio…
Il Cieco: – Voi cercate una grande fortuna: voi tre che ora siete in catene troverete una fortuna, anche se non sarà la fortuna che cercate. Ma prima… prima dovrete viaggiare, percorrere una strada lunga e difficile, una strada irta di pericoli, mm-hmm. Vedrete cose… cose meravigliose da raccontare. Vedrete una… una mucca …sul tetto di una casa del cotone, aah. E, oh​​, tanti tanti fatti portentosi. Non posso dirvi per quanto sarà lunga quella strada, ma non temere gli ostacoli sul vostro cammino, poichè il destino vi ha accordato la vostra ricompensa. Anche se la strada è tortuosa, sì, e il vostro cuore scoraggiato e afflitto, voi seguite il vostro cammino, seguitelo fino alla vostra salvezza.

«O Brother, Where Art Thou?»

2 thoughts on “Fratello, dove sei?

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Theme: Overlay by Kaira
%d bloggers like this: