Hub for Kimbondo

CIMA-ASSO.it > kimbondo > Hub for Kimbondo

Come forse sapete la mia morosa è un irascibile bergamasca laureata in tecniche della riabilitazione psichiatrica, forse saprete anche che ci siamo conosciuti proprio perchè da Bergamo, un anno e mezzo fa, è venuta ad operare presso alcune comunità locali presenti sul nostro territorio. (No, io non sono mai stato suo paziente!)

Pietro Farneti, il suo capo, è una figura davvero poliedrica ed è il fondatore dell’Associazione Risvegli Onlus, un gruppo attivo in un ambito molto ampio di attività sociali, riabilitative e pedagogiche a favore di persone affette da disagi psico-sociali.

In questi mesi ho collaborato con lui realizzando alcuni piccoli progetti proprio nella nostra valle ed in quelle occasioni ho avuto modo anche di  farmi raccontare del suo ultimo viaggio in Africa. Recentemente, infatti, è rientrato dalla Repubblica  Democratica del Congo dove ha fatto visita alla Pediatria di Kimbondo.

La pediatria è stata aperta vent’anni fa da padre Hugo Rios e dalla dottoressa Laura Perna con l’aiuto di associazioni di volontari, tra cui proprio Risvegli: una piccola ma importante realtà medica e sociale in un paese complesso ed in conflitto come il Congo.

Ciò che mi incuriosiva è come la casa di Pietro, già padre di cinque figli, due volte l’anno si riempia di bambini che da Kimbondo, grazie agli aiuti dei volontari, arrivano in Italia per essere operarati al cuore o agli occhi. Il suo impegno, oltre che genuino, mi è parso diretto e concreto sia nella pratica che nell’organizzazione.

In realtà sapevo poco di Kimbondo e pensavo fosse un’iniziativa che, per quanto meritevole, fosse abbastanza limitata. Invece Pietro è riuscito a sorprendermi ancora una volta.

Dal 1 Agosto al 15 Agosto Kimbondo sarà infatti protagonista sulle reti RAI di una raccolta fondi patrocinata del Segretariato Sociale Rai: saranno trasmessi spot pubblicitari che informeranno come sarà possibile devolvere 2 euro alla Pediatria inviando un messaggio al numero telefonico 45504 . Kimbondo sarà inoltre anche protagonista di un’asta benefica di vini pregiati e di altri eventi durante la manifestazione Cortina InConTra 23 Luglio al 28 Agosto.

Per avere maggiori informazioni in merito è possibile consultare il link dell’associazione: A.s.p.r.u. Risvegli Onlus. I nomi importanti che aderiscono e sostengono l’iniziativa mi hanno preso davvero alla sprovvista: bravo Pietro!

So inoltre che Pietro cerca volontari disposti a mettersi in gioco per qualche mese direttamente là dove vi è più bisogno, a Kimbondo. Se siete interessati l’invito è ha prendere contatto con l’associazione.

Se invece volete sapere di più di Kimbondo nel 2008 Marco di Castri ha vinto il 2° premio Sezione Volontariato del Premio Chatwin realizzando un documentario proprio sulla pediatria.

Nella Repubblica Democratica del Congo, a Mont N’gafula, 30 km dal centro di Kinshasa, sorge l’unico ospedale gratuito di tutto il paese: la Pediatria di Kimbondo, creata ventanni fa dal medico Padre Hugo Rios e dalla pneumologa Laura Perna (oggi novantenne) e finanziata esclusivamente dagli aiuti del volontariato, prevalentemente italiano. Oggi i bambini ricoverati sono circa 550 tra malati, orfani e abbandonati. Oltre a ricevere cure, la Pediatria di Kimbondo si fa carico della loro istruzione fino all’età di 18 anni. Tutto sempre gratuitamente. Il video è un estratto del lungometraggio Un cuore nelle tenebre, girato in 6 giorni, che racconta la storia e la vita quotidiana della Pediatria. Ray Lema ha concesso gentilmente l’uso gratuito delle proprie musiche come contributo al film e come aiuto a Kimbondo.

Davide Valsecchi

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Theme: Overlay by Kaira
%d bloggers like this: