Sweet Dreams

CIMA-ASSO.it > racconti nel mazzo > Sweet Dreams

I sogni sono fatti di questo, chi sono io per dissentire? Viaggia attraverso il mondo ed i setti mari: tutti sono alla ricerca di qualcosa!

Alcuni di loro vogliono usarti, alcuni di loro vogliono essere usati da te. Alcuni di loro vogliono abusare di te, alcuni di loro vogliono essere abusati.

Viaggia attraverso il mondo ed i setti mari: tutti sono alla ricerca di qualcosa… Io voglio usarti, abusare di te: io voglio sapere cosa porti dentro di te!

Scrutai in quella profonda oscurità, rimasi a lungo, stupito, impaurito, sospettoso. Sognando sogni che nessun mortale aveva mai osato sognare prima.

Ma il silenzio era intatto, e la quiete non diede alcun segno di vita. La sola parola che fu laggiù pronunciata fu la sospirata parola “Leonore?”. Questo fu ciò che io sussurrai, e l’eco mormorò di nuovo la parola “Lenore!”.

Semplicemente questo, e nulla più.

Gustave dorè, Marilyn Manson, Edgar Allan Poe…

Questa notte i miei sogni mi hanno portato attraverso viaggi incredibili. Una frana di sassi e terra grigia precipitava tutt’attorno a me, ed io mi riparavo dietro due grandi alberi. Il rumore era terribile e credevo di non avere scampo. Ma il mio viaggio è continuato così come il mio sogno. Ricordo luoghi familiari che però non riconosco. Ricordo mobili e facce note in una grande casa. Tornavo da  un lungo viaggio, tutti sembravano attendermi ma nessuno tra loro era da tempo tra i vivi… Quando l’alba ed il miagolare della piccola mi hanno richiamato al mio letto è stato come morire, come vivere di nuovo…

Davide Valsecchi

2 thoughts on “Sweet Dreams

  1. ma è la traduzione di sweet dreams di annie lennox cn gli euritmics
    Gustave dorè, Marilyn Manson, Edgar Allan Poe nn centrano nulla se nn per una cover!

  2. @Luci
    Certo, Certo.. Anni Lennox
    Non averne a male Luci ma, visto che quello che ha sognato di morire travolto da una frana sono stato io, credo di aver il diritto di scrivere più o meno tutto quello che mi pare. Inoltre ti racconterò un segreto: nell’articolo c’è anche la traduzione di un passaggio di The Raven, un poema di Allan Poe illustrato appunto da Gustave Dorè ed incentrato sulla morte e sul mondo degli spiriti. Pare proprio che nel mio articolo ci sia qualcosa in più di quello che hai visto =)

    Ps. la frana non mi ha ucciso ma il colore delle rocce era identico al mio sogno.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Theme: Overlay by Kaira
%d bloggers like this: