Asso: Piano di Governo del Territorio

Sembra che anche per il Comune di Asso si stia finalmente attivando lo strumento urbanistico noto come PGT, Piano di Governo del Territorio appunto. Il PGT a livello comunale ha sostituito il Piano Regolatore Generale come strumento di pianificazione urbanistica ed ha lo scopo di definire l’assetto dell’intero territorio comunale. Il PGT è in pratica un documento in cui vengono stabilite le indicazioni sul possibile utilizzo o tutela delle porzioni del territorio regolando le attività edificatorie nell’ambito comunale.

La vera rivoluzione del PGT è la Progettazione Partecipata da parte di tutti i cittadini. Il primo atto che l’amministrazione comunale è tenuta a fare quando decide di iniziare la stesura del PGT è informare la cittadinanza che il processo è iniziato. I cittadini o le associazioni di cittadini sono invitati già da questa fase a formulare proposte in merito. La grande differenza rispetto al passato sta nel fatto che i cittadini sono chiamati ad esprimersi “prima” e non solo “dopo” la prima adozione del piano di governo.

Forse lo sanno davvero in pochi ma anche ad Asso il processo è già iniziato, e precisamente dal 05/10/2010, siamo nella fase preliminare di valutazione ambientale strategica, un un processo finalizzato ad integrare considerazioni di natura ambientale nei piani e nei programmi, per migliorare la qualità decisionale complessiva.

I cittadini hanno tempo 60 giorni dalla pubblicazione dell’avviso per presentare le proprie osservazioni e valutazioni di impatto ambientale. Ahimè sono trascorsi già 15 giorni e questo è un vero peccato visto che senza divulgazione la capacità partecipativa della popolazione si riduce drasticamente (vedi avviso).

Su un altro documento (vedi PresentazionePgt) si legge che saranno stabiliti due incontri pubblici ed entrambi gli eventi serviranno ad acquisire pareri, contributi ed osservazioni. In passato è stata proprio la mancanza di confronto a generare tensioni e trovo che il PGT sia una grande opportunità per ascoltare ed esporre come la pensino davvero i cittadini sullo sviluppo urbano ed edilizio assese degli ultimi vent’anni.

Il sito del Comune di Asso, www.comunediasso.it, è quello preposto alla divulgazione ma visto l’importanza di questo progetto anche la piccola ma collaudata “Cima-asso.it” si farà carico di informare con la solerzia che la contraddistingue.

La legge sancisce un metodo nuovo per prendere parte al futuro del nostro comune. Come diceva Gaber la “libertà è partecipazione”: quindi  l’invito è esteso a tutti gli assesi! Forza Asso! Ora o mai più.

Davide Valsecchi

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: