Orizzonti sconosciuti: il Monviso

CIMA-ASSO.it > Sentieri > Orizzonti sconosciuti: il Monviso

Il tramonto, complice delle strane giornate invernali, rivela orizzonti sconosciuti. Le rosse luci del sole che muore mostrano infatti i profili di montagne lontane che si innalzano al di là della piana. Una distanza davvero ragguardevole e stupisce come tale spettacolo sia godibile senza difficoltà anche ad occhio nudo.

Io sono una persona curiosa per natura e da qualche giorno sto ingeniandomi per dare un nome a quelle montagne tanto lontane. Tra di loro infatti ne spunta una decisamente appuntita e più alta della altre e che potrebbe essere il nostro indiziato principale per dare un nome a tutte le altre.

La ricerca ha richiesto qualche uscita durante le quali acquisivo riferimenti geografici da posizioni diverse (coordinate GPS e parallasse): prima un rilievo dal monte Megna, poi un altro dalla Cresta di Cranno ed infine dalla cima del Palanzone.

Grazie a Google Earth ho unito le linee tracciate grazie ai dati raccolti e laddove le linee si incrociavano ho scoperto il nome della mia montagna misteriosa: il Monviso.

Il Monviso – detto anche Re di Pietra – è la montagna più alta delle Alpi Cozie, in Piemonte nella provincia di Cuneo. Con i suoi 3841 metri di altezza è anche conosciuto perché ai suoi piedi si trova la sorgente del fiume Po, il corso d’acqua più lungo d’Italia.

Dista da noi oltre duecento chilometri in direzione sud-ovest e, devo ammetterlo, non avevo mai avuto occasione di ammirarlo, e tanto meno fotografarlo, come in queste giornate invernali.

Davide Valsecchi

One thought on “Orizzonti sconosciuti: il Monviso

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Theme: Overlay by Kaira
%d bloggers like this: