Black

Fogli di tele vuote, intatti fogli d’argilla, erano sparsi davanti a me come una volta il suo corpo. Tutti i cinque orizzonti ruotavano intorno alla sua anima come fa la terra con il sole: adesso l’aria che ho assaporato e respirato è cambiata.

Quello che le ho insegnato era tutto, so che quello che lei mi ha dato era tutto ciò che aveva. Ora le mie mani amare si sfregano sotto le nuvole di ciò che era tutto: le immagini sono state tutte tinte di nero, hanno tatuato tutto.

Esco a fare un giro, sono attorniato da alcuni bambini che giocano. Sento le loro risate, e allora perchè mi inaridisco? Pensieri contorti mi girano per la testa: precipito, precipito!
Quanto velocemente può tramontare il sole?

Ed ora le mie mani amare cullano i vetri rotti di ciò che era tutto. Le immagini sono state tutte tinte di nero, hanno tatuato tutto. Tutto l’amore andato male ha tramutato il mio mondo in nero, ha tatuato tutto ciò che vedo, tutto ciò che sono, tutto ciò che sarò.

So che un giorno avrai una vita meravigliosa, so che sarai una stella nel cielo di qualcun altro, ma perchè, perchè, perchè non può essere, perchè non può essere il mio?