Black

Fogli di tele vuote, intatti fogli d’argilla, erano sparsi davanti a me come una volta il suo corpo. Tutti i cinque orizzonti ruotavano intorno alla sua anima come fa la terra con il sole: adesso l’aria che ho assaporato e respirato è cambiata.

Quello che le ho insegnato era tutto, so che quello che lei mi ha dato era tutto ciò che aveva. Ora le mie mani amare si sfregano sotto le nuvole di ciò che era tutto: le immagini sono state tutte tinte di nero, hanno tatuato tutto.

Esco a fare un giro, sono attorniato da alcuni bambini che giocano. Sento le loro risate, e allora perchè mi inaridisco? Pensieri contorti mi girano per la testa: precipito, precipito!
Quanto velocemente può tramontare il sole?

Ed ora le mie mani amare cullano i vetri rotti di ciò che era tutto. Le immagini sono state tutte tinte di nero, hanno tatuato tutto. Tutto l’amore andato male ha tramutato il mio mondo in nero, ha tatuato tutto ciò che vedo, tutto ciò che sono, tutto ciò che sarò.

So che un giorno avrai una vita meravigliosa, so che sarai una stella nel cielo di qualcun altro, ma perchè, perchè, perchè non può essere, perchè non può essere il mio?

One thought on “Black

  1. Francesco Valsecchi

    Il nero è solo la somma di tutti i colori messi in modo caotico e senza senso,il nero non esiste come colore primario,è stato creato.Dall’artista.E ora puoi metterci qualsiasi colore sulla tela il rosso dell’amore,il verde delle speranze o l’azzurro del cielo, potrai metterne chili,ma o darai una passata di bianco a tutto o la tela resterà sempre scura.

    Bella Canzone.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: