Etna 01

image

Partiti da Siracusa in pullman abbiamo raggiunto prima Catania e poi Zafferana Etnea. Da qui, dopo un paio di arancini caldi, ci siamo messi in marcia. Superata una ruggente deviazione per la giungla della val San Giacomo abbiano imboccato la colata laviaca del 1992 su per la Val Calanna.

Lo scenario é incredibile: assomiglia ad una morena glaciale ma é al contempo completamente differente. La roccia appare contorta, quasi frullata dalle forze incredibili che l’hanno portata a scorrere liquida. Creste, crinali, crepacci:un posto davvero incredibile!

Ora siamo in Cima al monte Calanna, uno scoglio verde circondato dalle colate di lava. Alle nostre spalle la valle del Bove e più in alto la vetta dell’Etna: questa montagna é viva! Ogni tanto un boato riscuote la valle e dalla cima si innalza un pennacchio di fumo!

Ora é ormai buio. Sotto di noi le luci della città, il mare ed oltre il continente. Domani attraverseremo il salto della vacca ricongiungendoci alla schiena dell’asino: che posti, gente, che posti!

Davide “Birillo” Valsecchi

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: