Sasso Canale

DSCF7351Boris è il mio testimone di nozze: già, le differenze tra di noi sono tanto abissali che per me è quasi naturale fidarmi ciecamente di lui. Quando è lui a pianificare un uscita posso rilassarmi e godermi la giornata senza pensieri: ha un buon giudizio e mi diverte andare a zonzo con lui.

“Andiamo al Sasso Canale?” mi scrive Boris. “Non ho neppure idea di dove sia, ma per me va bene!” Così da Gera Lario iniziamo a salire verso San Bartolomeo. Appena ci si alza di quota appare magnifico lo strepitoso panorama dell’alto Lario. Il lago, il Legnone, poi le Grigne. Salendo ancora si scollina ed appare il Manduino, il ligoncio, il Badile, il Disgrazia. Si sale ancora ed il panorama si dischiude in ogni direzione!

sasso_canale

http://www.udeuschle.selfhost.pro/panoramas/makepanoramas_it.htm

In circa tre ore si risalgono i quasi 1300 metri di dislivello che portano ai 2420 metri della vetta. Il sentiero, sempre ben segnato, attraversa verdeggianti prati risalendo poi sfasciumi e rocce rotte. Giunti alla cima salutiamo i presenti scoprendo, con una certa sorpresa, che sono gli “ScarponSbusà”: il gruppo escursionistico in forza ai cugini del Cai Canzo. Conosco i membri della squadra ormai da anni ed è bello ritrovarsi senza preavviso: la montagna unisce!

“Ciacoliamo” e scattiamo foto di gruppo prima di avviarci, tutti insieme, nuovamente verso valle: manco a dirlo, la nostra gita si è conclusa in birreria a brindare! I miei complimenti agli “ScarponSbusà”, per la costanza e per l’impegno con cui conducono la loro intensa attività. Alla prossima!

Davide “Birillo” Valsecchi

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: