Intervista al Birillo

“In alpinismo con la locuzione via normale si intende il percorso più facile per raggiungere la vetta di una montagna. Spesso, ma non sempre, si tratta della via seguita dai primi salitori”. Questa è la definizione di “via normale” sul dizionario. Sempre sul grande libro delle parole ho scoperto che “Normale”, un termine oggi carico di un universo di sfaccettature sociali, in realtà deriva dal latino normalis, “perpendicolare”.

Ciò che oggi usiamo per definire la consuetudine, la normalità, è in realtà un concetto geometrico legato a rette, piani, triangoli e una “linearità” tanto palese da diventare estetica e facilmente individuabile da chiunque.

E’ sempre piuttosto sorprendente riscoprire come le parole racchiudano davvero una strana magia, una forza che attende solo di essere compresa e liberata. Il termine “intervista” invece deriva dall’inglese, “Interview”, che a sua volta ricalca il francese “entrevue”, incontrarsi.

Così io e Roberto, per ora solo virtualmente, abbiamo avuto occasione di “incontrarci” e di scambiare quattro chiacchiere sul mio progetto legato ai chiodi d’arrampicata. Una chiacchierata da cui è nato un articolo.

Roberto scrive per “VieNormali.it”, uno dei più noi portali Italiani dedicati alla montagna, una piattaforma che in oltre 12 anni ha raccolto migliaia di relazioni e salite fornite da più di seimila utenti. Condividere la mia piccola avventura con così tanti appassionati è davvero un piccolo ma intenso piacere.

Rileggere la propria storia attraverso occhi altrui è qualcosa di curioso e stimolante: davvero c’è un fulminato di nome “Birillo” che nel 2017 vuole mettersi a vendere chiodi da arrampicata e che se ne è messo in spalla un centinaio andando in giro per le montagne? Incredibile, ma pare proprio di sì!

L’articolo di Roberto è davvero ben fatto, affollato di immagini e di riflessioni interessanti. Mi è davvero molto piaciuto. Vi consiglio di leggerlo:

VieNormali.it: RockHound – Il mercante di chiodi.
Intervista a Davide “Birillo” Valsecchi

Grazie ancora a Roberto e a tutti coloro che hanno la pazienza e lo slancio per sostenere le mia curiosa visione di ciò che è “normale”.

Davide “Birillo” Valsecchi

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: