Category: La Questione Assese

CIMA-ASSO.it > asso > La Questione Assese
Croce Rossa di Asso: Tesseramento 2010

Croce Rossa di Asso: Tesseramento 2010

Gruppo Croce Rossa Asso
Gruppo Croce Rossa Asso

Esiste un posto ad Asso dove sono sicuro di poter trovare una buona tazza di caffè e qualcuno con cui far due chiacchiere a qualsiasi ora del giorno e della notte, questo perchè il tempo che ho passato in quel posto è enorme ed il legame che unisce coloro che lo frequentano è fortissimo. Persone di tutti i tipi che hanno passato infinite ore tra quelle mura, ridendo e scherzando come un gruppo di amici ma sempre pronti a rispondere ad un telefono speciale e ad infilarsi di corsa in un’ ambulanza.

Questo posto è la sede della Croce Rossa di Asso, il cuore di un gruppo di sessanta volontari che, indossata la tuta blu a strisce fosforescenti, offre il suo tempo libero alla comunità per dare una mano quando più serve, quando le cose cominciano ad andare veramente male.

Natale, Pasqua, Ferragosto, ad ogni festa puoi star sicuro che un equipaggio lo trovi. Magari seduto in cucina a bere il caffè o a giocare a carte, ma lo trovi lì ad ammazzare il tempo sperando che quella maledetta o bendetta campana collegata al telefono del 118 non suoni. Quando suona puoi essere matricola o veterano ma il cuore comincia a pompare in fretta e tocca fare la differenza, perchè sulle nostre strade o nelle nostre case i primi ad arrivare sono sempre loro, i volontari.

Di cose strane ne hanno viste un sacco, quanto freddo e quanta piogga in certe notti, quando gli altri se stanno al caldo nel letto e a loro tocca invece andare a recuperare, di corsa, chi è stato sfortunato o stupido da finire nei guai.

Quando arrivi trovi di tutto, entri nelle case della gente, con il tuo gruppo passi la soglia di mondi ignoti e speri di riuscire a fare del tuo meglio caricando sulla tua barella il peso delle paure e delle speranze di tutti. Quando il sangue non fa più effetto sono le loro lacrime che devi imparare a sostenere. Non esiste addestramento per queste cose.

Questi sono i volontari e questa è la gloriosa Croce Rossa di Asso, in attività da tempo immemore è l’ultimo baluardo da qui a Bellagio, a loro toccano tutti i curvoni e tutte le salite dalla Colma al lago.

Fortunatamente ad Asso il gruppo è compatto e la gente conosce il valore dei suoi volontari. Sono preziosi e dobbiamo trattarli bene.

E’ cominciato il tesseramento per l’anno 2010, aderire non solo aiuta il comitato locale della Croce Rossa ma permette di avere agevolazioni sul trasporto infermi, il servizi di trasporto secondario in ambulanza o in autovettura per la persone che non possono recarsi autonomamente presso gli ospedali per le visite.

Sei vuoi diventare un volontario, aderire al tesseramento o semplicemente conoscere meglio la nostra Croce Rossa puoi chiedere informazioni in sede presso il Palazzo del Comune o telefonando al numero 031.67.07.77

Davide “Birillo” Valsecchi

Abbraccia il cedro e mandaci una foto

Abbraccia il cedro e mandaci una foto

Il dibattito sulla Rotonda e sul destino dei Cedri di Asso continua. Il Gruppo Assese, www.assese.it, continua aumentare in numero così come i pareri e le domande espresse. Alla discussione si è aggiunto anche uno dei rappresentanti eletti di Asso e spero che anche altri aderiscano rendendo il confronto completo ed efficace.

Tuttavia il destino di quelle piante ancora non mi è chiaro. In un paese ognuno di noi vale “uno”. Questo è il bello o il brutto della democrazia ed il vero motivo perchè un paese debba essere unito.

Nel dubbio, sopratutto perchè io ed Enzo siamo in partenza, abbiamo deciso, inizialmente solo per ridere, di farci un paio di foto con i cedri: “Chissà, magari quando torniamo non ci saranno già più”.

L’idea però ci è sembrata divertente e così abbiamo cercato di coinvolgere anche altre persone: che quei giganti cadano o veglino su Asso altri 100 anni poco importa, noi siamo qui oggi e l’occasione di farsi una foto con un pezzo di storia Assese è unica.

Abbraccia il cedro e mandaci una foto!!

La mia email la conoscete, davide@cima-asso.it, fatevi una bella foto e mandatemela, sarà mia premura raccoglierle e renderle tutte disponibili qui su “Cima” per il futuro. Fra qualche anno, riguardando quelle foto, le vostre facce o quelle piante, nessuno di noi sa cosa si potrà provare. In fondo fare una foto oggi è facilissimo, potete anche fare le boccacce che preferite. Sbizzarritevi!

Siamo una comunità piccola e forse quei cedri, così vecchi, non sono poi così importanti ma, e questi sono “ma” che contano, se dobbiamo cambiare, se dobbiamo trasformare Asso in qualcosa di nuovo, non vedo perché non conservare un ricordo di ciò che siamo oggi. Magari è proprio attraverso l’affetto verso questi ricordi che possiamo imparare il giusto cambiamento per Asso.

«Quante volte ho ascoltato la voce degli alberi e quante volte mi hanno reso calmo e felice con la loro saggezza, frutto di una vita lunga più della nostra, e di una meditazione che a noi non è concessa perché non siamo liberi come loro.»

Aspetto le vostre facce con il cedro!! Ciao e Grazie a tutti!!

Ecco il primo video realizzato con tutte le foto che abbiamo fatto il giorno di Santa Apollonia: [I Cedri Asso]

Davide “Birillo” Valsecchi

I Cedri, la Cascata e le altre storie di Asso

I Cedri, la Cascata e le altre storie di Asso

Gruppo di discussione
Gruppo di discussione

In questi giorni è apparso su La Provincia un’intervista a Gian Battista Galli, membro dello storico gruppo musicale Sulutumana nato proprio tra Canzo ed Asso. L’intervista però non riguardava il recente premio “Identità e Musica 2009” ma bensì la Vallategna e le “voci” che vedono la prestigiosa cascata di Sthendal come sede per l’edificazione di un nuovo Supermercato.

Tempo prima il professor Teodoro Margarita, insegnante alla scuola di Asso e promotore dell’Orto di Pace gestito dai bambini di Asso, è stato intervistato, sempre da La Provincia, per la questione che riguarda l’abbattimento dei Cedri e la realizzazione di una rotatoria davanti al Comune.

Da più parti mi sono arrivate richieste per trattare l’argomento anche su Cima-Asso.it avendo il sito una buova visibilità e pubblico sia locale che al di fuori della cerchia comunale. “Cima”, per sua natura, ha uno spirito libero e si è sempre battuta per il nostro paese senza però scivolare nella polemica o rimanere invischiata nella politica. Super Partes guarda il mondo dall’alto attraverso gli occhi della sua squadra.

Tuttavia credo che le questioni esposte da Giambattista e Teodoro siano di grande interesse per la gente di Asso e così mi sono “ingegnato” per trovare un’alternativa, uno stumento nuovo e maggiormente flessibile rispetto a “Cima” per dare vita ad una seria discussione sugli argomenti che riguardano Asso.

Ho “messo in piedi” qualcosa di nuovo: http://www.assese.it

Un nuovo dominio che, appoggiandosi sulla piattaforma Facebook, permetta di avere un gruppo di discussione super partes dove gli assesi possano esprimere la propria opinione e confrontarsi. Ho scelto di appoggiarmi a Facebook perchè è il social network più utilizzato dalla comunità assese e ci tengo che se la gente “ci metta la faccia” quando dice quello che pensa. Nb: essendo su redirect verso Facebook non ho  responsabilità civili o penali per quello che la gente scrive essendo, secondo l’EULA di Facebook, ogni utente responsabile per se stesso.

Ovviamente dò per scontato che siano rispettate le basilari regole di educazione, civiltà e correttezza nell’affrontare le discussioni (…dovrò vigilare su Enzo!!). Quando ciò non avverà sarà mia premura prendere provvedimenti fino a quando non si definiranno altre figure pronte a farlo. Il progetto è sperimentale e servirà tempo, pazienza ed impegno perchè diventi efficace come “luogo” d’incontro, confronto e scontro volendo (nei limiti del corretto).

Voglio inoltre aggiungere che spesso la gente lamenta una mancanza di informazione da parte dei rappresentanti ufficiali del paese. Che troppo spesso si è costretti a scoprire fatti e proposte solo attraverso gli articoli di giornale che, per la loro natura non esaustiva, non permettono certezze o discussioni.

L’amministrazione comunale ed il gruppo di opposizione dispongono di due siti web, www.comunediasso.it ed www.assoviva.info. Attualmente non sono molto “attivi” ma spero che nel futuro, anche grazie a questa pubblicità, possano diventare canali ufficiali per avere “nero su bianco” le informazioni che i cittadini di Asso necessitano per formulare un proprio giudizio. Spiegazioni, disegni, motivazioni.

Se Enzo riusciva a pubblicare su Internet dal Tibet mentre io arrampicavo sullo Stok Kangri direi che ormai una certa competenza web da parte di chi rappresenta la Comunità dovrebbe essere data per scontata. Bisticciare sterilmente attraverso i giornali è ormai un sistema superato, tocca evolversi alle volte.

Spero di aver dato il mio contributo alla Comunità garantendo quel principio di democrazia partecipativa a cui sono molto legato.

Ora tocca a Voi dire la vostra!! http://www.assese.it

Davide “Birillo” Valsecchi

Theme: Overlay by Kaira