Val Ravella

Da Isola Senza Nome.

Il torrente Ravella, che dà il nome alla valle, nasce a circa 1000 metri di quota sotto la Colma omonima; ha scavato profondamente il suo alveo e scorre incassato fra ripidi versanti fino a Canzo, prima di gettarsi nel Lambro; sulla destra orografica rimangono notevoli terrazzi morenici sui quali anticamente furono costruite le tre “Alpi”.

Infatti fino alla fine degli anni‘50 del secolo scorso nella Val Ravella risiedevano numerose famiglie dedite all’agricoltura e all’allevamento del bestiame, come si può rilevare dalla presenza di fabbricati rurali a Prim’Alpe (detta anche Alpe Grasso per l’abbondanza dei foraggi), Terz’Alpe (Alpe Piotti) e di ruderi in località Second’Alpe (Alpe Betulli o Alpe del Sole, perché ben esposta), nonché Alpe Alto e Alpetto (sul versante del Monte Cornizzolo).