27ª Festa del Cavallo: Asso 4 Ottbre 2008

27ª Festa del Cavallo: Asso 4 Ottbre 2008

Avelignese

Il cavallo è un animale incredibile. Credo sia, insieme ai bovini, l’animale più grosso che si possa incontrare in Europa.
Non si può rimanere indifferenti alla sua mole, trasuda forza e potenza, mostrando tuttavia un animo docile ed accondiscendente a quella strana creatura che è l’uomo.
Siamo così abituati a considerarlo un animale amico da dimenticare quale avversario temibile potrebbe essere.

Vedere i bimbi, cuccioli d’uomo, piccoli e fragili, cavalcare ridendo un così possente animale è qualcosa che ancora mi stupisce.
Eppure succede ogni anno, ogni autunno alla consueta Festa del Cavallo di Asso.

Sabato 4 Ottobre ad Asso e Domenica 5 Ottobre a Sormano prende vita la tradizionale festa che celebra la sua 27ª edizione e conferma l’amore della Valassina per i cavalli e la razza {it:Avelignese} .

Questa razza equina è originaria di  Avelengo, Hafling in tedesco, un paese vicino a Merano. E’ un razza molto antica anche se ufficialmente nasce, con le caratteristiche attuali, nel 1874 dall’accoppiamento di una cavalla indigena con lo stallone El Bedavi, forse berbero.

In passato veniva molto usato per i lavori in agricoltura e sebbene ancora oggi sia  utilizzato per questi scopi, lo si apprezza molto per l’equitazione agrituristica e in molte discipline sportive.

Oggi l’Avelignese, o Haflinger,  è diffuso in tutta l’Italia risultando la Razza Italiana con la maggiore consistenza numerica.

Continue reading “27ª Festa del Cavallo: Asso 4 Ottbre 2008”

Saint-Péray e Asso: storia di un gemellaggio

Saint-Péray e Asso: storia di un gemellaggio

Stendardo gemellaggio La storia che unisce {fr:Saint-Péray}, cittadina francese del dipartimento di {it:Ardèche}, ed {it:Asso} è lunga ormai alcuni decenni. Il gemellaggio ufficiale è stato stretto il 1° settembre del 2002 ma già anni prima tra i due paesi si erano svolti positivi scambi culturali.

Ricordo che quando frequentavo la 3ª media la mia fu una delle prime classi coinvolte per organizzare il comitato di ben venuto alla prima visita della delegazione francese, parliamo quindi già del 1990.

La tradizione vuole che ogni anno si rinnovi il gemellaggio celebrando due incontri, il primo in occasione della festa del vino a Saint-Péray, il secondo in occasione della festa del cavallo ad Asso.

La distanza che separa i due paesi è di circa 530km ma il clima e la conformazione del territorio che li caratterizza offre molte caratteristiche comuni. Ciò che colpisce di Saint-Péray è sopratutto la tradizione vinicola e le coline coltivate con ampie vigne che permettono la produzione di un vino bianco omonimo realizzato con il metodo {it:Champagne|champenoise} .

I due paesi sono accumunati dalla presenza di una rocca mediovale di origine romana nel proprio comune, il Castello di Asso ed il {it:Château de Crussol} a Saint-Péray. La rocca francese, eretta su uno sperone di falesia di 200 metri, è posta all’esterno della cerchia cittadina mentre la rocca Assese è ormai fusa ed avvolta nelle costruzioni della parte storica di Asso, solo l’antica torre, alta oltre 30 metri, è chiaramente distinguibile tra gli altri edifici.

Come ogni anno rinnoviamo il ben venuto agli Amici di Saint-Péray.

Gemellaggio 2008: Elenco scambi e manifestazioni

Gemellaggio 2008: Elenco scambi e manifestazioni

In occasione dell’annuale gemellaggio con il paese francese di Saint-Péray il comune di Asso e le associazioni locali hanno stilato il seguente calendario di eventi, scambi e manifestazioni:

Continue reading “Gemellaggio 2008: Elenco scambi e manifestazioni”

Gita al Furka: un successo!!

Gita al Furka: un successo!!

Pubblico con piacere il resoconto della gita organizzata dal Club Treni Brianza al Furka con il caratteristico treno a vapore:

Foto di gruppo al Furka “In una giornata incredibile, cielo terso e temperature gradevoli, domenica 28 settembre, e’ stata effettuata con grande successo la tanto attesa gita sul trenino a vapore del {it:Furka} in Svizzera. I partecipanti sono stati 96.   Con 2 pulmann gran Turismo, partiti da Asso e da Erba, si e’ raggiunto {it:Realp} dove alle 10.15 un lucidissimo trenino a vapore ci ha condotto fino ai 2140 metri del Furka per poi ridiscendere fino a {it:Gletsh} ( 1700 metri ) con l’incredibile vista del {it:Ghiacciaio del Rodano} . Un viaggio indimenticabile durato piu’ di due ore con soste fotografiche lungo il percorso. Particolarmente apprezzate al Gletsch le manovre della locomotiva sulla piattaforma girevole spinta a Mano. Il rientro in serata e’ avvenuto percorrendo i binari ancora incompleti della Ferrovia del Furka  ( Gletsch – Oberwald ), per poi risalire fino a 2478 metri del Nufenen Pass vera e propria terrazza panoramica delle Alpi tra laghetti, dighe e marmotte.
Le gite del Club Treni Brianza per un po’ si fermano: si riprende il 21 dicembre con un’uscita tutta natalizia ai Mercatini di Natale di Colmar, mentre il 25 Gennaio si ripete l’avventura sul Trenino Rosso del Bernina e Cena ai Crotti di Chiavenna.Televallassina ha realizzato un ampio speciale che andra’ in onda nei prossimi giorni.”

Novecento che passione! Opera, operetta e canzone tradizionale ad Asso

Novecento che passione! Opera, operetta e canzone tradizionale ad Asso

Giacomo PucciniIn occasione della visita in Asso degli Amici francesi di Saint Peray l’Assessorato alla cultura del Comune di Asso propone un incontro musicale dedicato ai grandi musicisti del ‘900: Domenica 5 Ottobre nella sala consiliare del Municipio di Asso a partire dalle ore 21:00 si esibiranno i “Giovani Musicisti inTour”.

I componenti del gruppo sono diretti dal giovane Federico Gilardoni ed accompagnati dal portentoso Soprano Consuelo Gilardoni.

Vi saranno anche intermezzi simpatici con il comico Luigi Monti.
I componenti dell’orchesta, Carlo e Maria Colombo, sono giovani, diplomati ed offrono graranzia di eccellenza e qualità.

Proprio quest’ anno si celebra il 150° anniversario della nascita di {it:Giacomo Puccini} (1858-1924) ed il gruppo dedica un tributo al Maestro.

Figura di punta del mondo operistico italiano a cavallo tra Ottocento e Novecento, Giacomo Puccini scrisse sempre pensando al pubblico che, benché talvolta disorientato dalle novità contenute in ciascuna opera, alla fine si schierò sempre dalla sua parte tributandogli affetto e stima.
Grande ammiratore di {it:Verdi} e {it:Wagner} propose sempre opere di grandissimo impatto e profondo coinvolgimento.

La serata propone oltre al tributo a Puccini anche momenti di operetta, di musical e di canzone tradizionale italiana dando vita ad un programma intenso ed appassionante.

Continue reading “Novecento che passione! Opera, operetta e canzone tradizionale ad Asso”

In gita a Mantova con il Comune

In gita a Mantova con il Comune

Mantova - Piazza erbe L’assessorato allo sport, turismo e tempo libero del Comune di Asso organizza per Domenica 19 Ottobre 2008 una gita turistica a {it:Mantova} .

La quota di partecipazione è di 35,00 Euro e va consegnata all’atto dell’iscrizione presso la segreteria del Comune di Asso.

La quota comprende il viaggio in pullman Gran Turismo e la visita guidata alla città e al {it:Palazzo del Te}, oggi sede del museo civico. E’ garantita la copertura assicurativa ai partecipanti per tutta la durata del viaggio.

La partenza è fissata per le ore 7:00 da Piazza Mercato ad Asso, mentre il rientro è previsto in serata.
Informazioni e prenotazioni presso la segreteria del Comune di Asso o attraverso i numeri telefonici: 031673915 e 031673915.

2008 Miniartextil Como: un viaggio nella natura attraverso il tessuto

2008 Miniartextil Como: un viaggio nella natura attraverso il tessuto

MinniartexilComoAlle volte ci sono occasioni da cogliere al volo, ieri era una di quelle: Enzo Santambrogio, arista scultore e fotografo Assese, è uno dei personaggi di spicco del panorama artistico lariano e mi ha gentilmente invitato a prendere parte con lui all’inaugurazione della 17ª edizione della mostra d’arte contemporanea che si tiene in questi giorni a Como. Grazie ad uno {en:Chaperone (social)|chaperon} d’eccezione come Enzo ho potuto conoscere sia gli organizzatori che gli artisti, partecipando sia alla cerimonia di apertura che al rinfresco privato che sei è tenuto la sera.

La mostra, che ha la sua prima edizione nel 1991, è stata ideata e mantenuta negli anni grazie all’impegno di Nazzarena Bortolaso e Mimmo Totaro che hanno creato un punto d’ incontro tra la storica vocazione tessile di Como ed il mondo dell’arte. Grazie al loro impegno il Presidente della Repubblica ha voluto destinare una medaglia al “Premio Antonio Ratti”, inziativa organizzata nell’ambito della XVIII edizione della Mostra Internazionale d’arte tessile contemporanea “Matrix Natura – Miniartextil Como”

Nell suggestivo scenario della Chiesa di San Francesco si alternano grandi installazioni a piccole opere scultoree della dimensione massima di 20x20x20, tutto realizzato utilizzando tecniche proprie della tessitura sul tema attuale e delicato della salvaguardia e protezione della natura. Altre installazioni della mostra sono presenti anche al Museo Civico Archeologico “Paolo Giovio” e nel Palazzo del Borletto, quest’ultima offre un’atmosfera magica e coinvolgente in grado di confondere ed affascinare anche lo sgorbutico montagnino che è in me.

Alla rinfresco privato erano presenti personalità Comasce ed artisti rinomati a livello internazionale, come ricorda Massimo Baraldi “muoversi perfettamente a proprio agio tanto nei raffinati salotti dell’alta società quanto in rugginose fucine è uno dei talenti di Enzo, non certo il mio, specie se si tratta di arte!

A salvarmi dall’impaccio e dall’imbarazzante ruolo di tappezzeria artistica è stata Fiona, artista scozzese che vive da anni in Sud Africa. Grazie al mio inglese approsimativo e alla sua pazienza le ho raccontato del nostro lago e del Lario mentre lei mi ha descritto meraviglie selvagge popolate da leoni e rinoceronti.

Continue reading “2008 Miniartextil Como: un viaggio nella natura attraverso il tessuto”

Asso, Gravina di Puglia e l’Arcangelo Michele

Asso, Gravina di Puglia e l’Arcangelo Michele

Gravina di PugliaAd Asso essite un folto gruppo di concittadini che ha origini, parentele e legami stretti con Gravina di Puglia, una città barese con oltre 44 mila abitanti che è il centro del {it:Parco Nazionale dell’Alta Murgia} .

Alcuni sono miei vicini e posso garantirvi che formano una compatta ed allegra comunità molto legata sia ad Asso che a Gravina. Grazie a loro il rapporto tra le due città ha dato vita ad un gemellaggio spontaneo che culmina  il 29 Settembre nella celebrazione a Gravina della festa per l’ {it:Arcangelo Michele} .
Una delegazione Assese guidata dal Sindaco prende infatti parte ogni anno alla grande festa nella città vecchia.

Gli Arcangeli, i condottieri delle schiere angeliche di Dio, sono figure di culto antichissime che compaiono in tutte le religioni del mediterraneo: Cristianesimo, Islamismo ed Ebraismo. San Michele è l’arcangelo che sconfigge il Drago, trasposizione del male.

Spero di riuscire a pubblicare le fotografie della festa al ritorno della delegazione Assese. Questo scambio mi sembra molto positivo e la città di Gravina ha moltissime affinità con Asso.

Prometto di farvi visita!!

Theme: Overlay by Kaira