Asso Aprile 2003

CIMA-ASSO.it > Asso > Questione Assese > Asso Aprile 2003

[Articolo tratto da La Provincia di Como – Asso Aprile 2003] Secondo la Previsione urbanistica del Piano regolatore ritenuto idoneo in Regione l’area antistante la Vallategna sarà destinata a parco e la zona laterale a esercizio commerciale, presumibilmente ristorante. Il settore prospiciente la cascata sarà quindi tutelato e resterà verde, seguendo gli obblighi imposti dalla definizione delle zone d’utilizzo. In futuro sarà quindi possibile creare un parco aperto che diverrà una splendida attrattiva turistica e renderà l’accesso al paese molto caratteristico. Una sorta di presentazione di Asso proprio dal confine con Canzo, all’inizio della Vallassina.

«Di sicuro in quest’area non sorgerà nessun supermercato – esordisce il sindaco Giovanni Conti, commentando alcune voci circolanti da diverso tempo – Nel caso qualcuno voglia costruire un ristorante dovrà lasciare a verde la fascia antistante la cascata. Questa zona resterà aperta al pubblico e l’Amministrazione in carica deciderà come sfruttarla, mantenendola comunque verde».

In pratica nel caso ci sia una ditta intenzionata a costruire nella zona commerciale un ristorante, il Comune potrà chiedere dei lavori per la realizzazione di un parco? «E’ un discorso prematuro, per ora, secondo il Piano attuativo la fascia di fronte alla cascata e standard urbanistica, quindi non si possono realizzare costruzioni, il tutto a tutela della Vallategna. In questa fascia di verde pubblico, l’Amministrazione in carica, fermo restando il vincolo vigente, sceglierà lo sviluppo più consono  e armonico  dell’area. Nella zona laterale, quando ci sarà qualcuno che vorrà costruire, si valuterà chiaramente l’operazione e si deciderà», continua il sindaco di Asso Giovanni Conti.

Una destinazione d’uso che obbligherà l’eventuale costruttore a mantenere inalterata la fisionomia del luogo: «Il nostro intento era proteggere e avere la massima cura per questo scorcio di Asso, anche i funzionari della Regione hanno ritenuto questa iniziativa una salvaguardia ambientale intelligente».

Giovanni Cristiani

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Theme: Overlay by Kaira
%d bloggers like this: