Flaghéé150: diario di viaggio

“Le bandiere del Lario”, una tradizione che per il terzo anno si rinnova in un nuovo viaggio: un’itinerante celebrazione dell’Unità e del Risorgimento Italiano che ha visto protagoniste le montagne che abbracciano il Lago di Como.

Ecco il giro del Lario in 80 articoli pubblicati dal vivo darante il viaggio: 13 giorni di cammino per 25 cime e 25 bandiere. Una scarpinata di oltre 200 chilometri intorno al  uno dei laghi più famosi al mondo, il Lario, salendo fino alla vetta di alcune delle montagne che hanno fatto la storia dell’alpinismo italiano.

Il “Team³”, la squadra della terza edizione dei Flaghéé, è stato tra i più allegri e numerosi delle storia delle Bandiere del Lago: in viaggio tra i monti Davide Valsecchi e Lele Naggi mentre “virtualmente” al campo base seguivano il nostro cammino la professoressa Giulia Caminada, i ragazzi della Terza C e del Laboratorio di Giornalismo della Scuola Media di Asso.

Questa volta abbandoniamo le rive per solcare le vette e percorrere un nuovo periplo del Lario attraverso le sue cime più alte: Bolettone, Palanzone, San Primo, Corni di Canzo, Moregallo, Crocione di San Martino, Coltignone, Grignetta, Grignone, Muggio, Legnone, Legnoncino. Bregagno, Bregagnino, Crona, Crocione, Monte di Tremezzo, Calbigia, Monte di Lenno, Cimone, Sertore, Pasquella, Sasso Gordona, Colmegnone e Bisbino.

Il progetto con le scuole: quest’anno, per celebrare la Storia d’Italia nel suo 150° anniversario, le bandiere del Lario saranno diverse dal passato: sono state infatti realizzate a mano dei ragazzi della IIIa C di Asso ed ognuna di esse è dedicata ad una figura del passato di cui, tra colorati disegni, ne riporta una citazione.

Ogni bandiera sventolerà su una cima che attraverseremo ed  ognuna di esse diverrà un legame: un sottile filo che legherà un  giovane studente, una montagna del nostro territorio ed un giovane del passato che non ha avuto paura di credere nei propri ideali.

Buon Viaggio!!

%d bloggers like this: