Nel giardino dell’Eghen

CIMA-ASSO.it > Arrampicata > Nel giardino dell’Eghen

f8-001«Se pensiamo ad una cima isolata, con accesso difficile e remonto, con sentieri di avvicinamento severi e faticosi, in ambiente a volte ostile, ma affascinante, questa cima è sicuramente il Piz d’Eghen. Esposto a Nord – NordOvest, il Pizzo è formato da una vasta parere di pilastri compatti e verticali, spesso strapiombanti, alti oltre 500 metri e che precipitano nella selvaggia Valle dei Mulini, poco conosciuta e ancor meno frequentata, anche se di notevole interesse ambientale e geologico. La perete del Pizzo è sicuramente la meno accessibile del gruppo delle Grigne, ma, come per il più noto sasso Cavallo, riserva itinerari di grande levatura e di sicura soddisfazione alpinistica. Si tratta di itinerari destinati ad arrampicatori ed alpinisti esperti, che sappiano muoversi in ambienti difficili, isolati, carratterizzati da sentieri talvolta complicati. Gli accessi alla parete, che di solito per altri luoghi rapprentano una difficoltà marginale alla scalata, qui diventano parte intergrante della “avventura”, sia per il notevole dislivello dei percorsi, sia per l’ambiente selvaggio in sui si svolgono, con difficoltà quindi non alla portata del semplice escursionista.» (“Calcare d’Autore”).

Sono passate solo due settimane? Sembra già un eternità…

Davide “Birillo” Valsecchi

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Theme: Overlay by Kaira
%d bloggers like this: