Flaghéé150: giorno sei

CIMA-ASSO.it > flaghee > flaghee150 > Flaghéé150: giorno sei

image

Che battaglia! Oggi giornata importantissima per il successo dell’intero viaggio.
2177 della Grignetta e 2409 del Grignone percorrendo l’attraversata alta con tutto l’equipaggiamento. Come se questo non bastasse ora siamo affacciati alla parte piú a nord della Valsassina.
Lele  se l’é cavata egregiamente sia sulla roccia che sulla neve ed ha retto a 12 durissime ore di marcia. Ci tiene a far sapere ai suoi amici che non é piú matricola e mi tocca concederglielo: oggi si é distinto in uno pesci scenari più belli e difficili del nostro arco alpino.
Sempre oggi graditissimo incontro con Renzo, Presidente del Cai Asso, Franco, Consigliere sempre del Cai Asso, e Chiara, figlia di Franco. Ci ha fatto gran piacere vedervi partecipi del nostro viaggio: Grazie!
Ora siamo accampati in un buon posto a ridosso di Prato San Pietro. Domani scendiamo a valle per rifornimenti spingendoci verso Tacendo ed il Giumello.
Stasera davanti a noi il Legnone, il gruppo delle Grigne, mia costante preoccupazione, é ora alle spalle. Il nostro viaggio continua! A domani!

8 thoughts on “Flaghéé150: giorno sei

  1. Ogni fatica ha un’anima nata da privazioni e da gioie. In questo consiste il valore delle cose.

  2. Bravi ragazzi, bravi, bravi, bravi! Come fate a reggere a 12 ore di cammino io non lo so. Bravi ancora!

  3. Bravi bravi bravi! è stato bello oggi condividere con voi un pezzettino del vostro viaggio! …e io adesso ho le gambe distrutte anche se non avevo lo zaino di piombo come il vostro, non oso immaginare voi!!! un abbraccio e forza, avanti così!! p.s. Birillo, mi chiedo come stanno i tuoi venerandi amatissimi scarponi, avranno retto alle insidie della attraversata alta???? :))

  4. Questa notte mi sono svegliata e il suono dell’acqua che scendeva mi teneva compagnia!
    Ho pensato immediatamente a voi!!! Chissà. . .

    Concordo pienamente con la prof e ribadisco le sue parole:
    “Ogni fatica ha un’anima nata da privazioni e da gioie. In questo consiste il valore delle cose”.
    Grazie prof delle sue parole
    e ancor più GRAZIE A DAVIDE E LELE che LE VIVETE CON TUTTO IL VOSTRO ESSERE.
    Chiederei una cosa a Lele: una volta apri le tue braccia e manda un bacio al cielo anche per me!
    Grazie ancora ragazzi!!!
    Grazie di cuore!!!

  5. Complimenti! Non so immaginarmi alcuni tratti del percorso, ho intuito che ci sono pezzi del cammino impegnativi sia dal punto di vista fisico, sia per l’attenzione.
    Lele non è più matricola!
    Lele sta camminando e con lui il suo cuore, i suoi pensieri, fatiche e gioie, ogni vetta raggiunta, ogni valle attraversata sono passi compiuti nel viaggio della propria vita. Io sono molto felice per lui, per questo suo andare…
    Davide è con lui, sono una squadra, tutti noi che li seguiamo siamo con loro, i ragazzi con le loro bandiere, la professoressa… ed è una bella esperienza. Bello che alcuni amici del CAI hanno percorso con loro un tratto del percorso…
    Grazie
    Un abbraccio a tutti, in particolare a Davide e Emanuele.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Theme: Overlay by Kaira
%d bloggers like this: