Ritorno a Leh

Tags: ,
Leh

Leh

Siamo di nuovo a Leh ma la situazione della neve non è cambiata. Il passo verso Manali è ancora chiuso mentre quello per la Numbra Valley è aperto ma con molte difficoltà. La nostra spedizione ha a propria disposizione molto tempo ed una delle prime cose che mi hanno insegnato ad avere in montagna è la pazienza, spesso evita i guai.

La mia preoccupazione non è la neve di per sè, ma bensì come si scioglierà. Se dovesse sciogliersi in gran quantità per via di queste giornate di sole c’e’ il rischio che i fiumi della valle vadano in piena e si riempia di fango ogni cosa. Parlando con i locali mi hanno detto che in passato quando questo è avvenuto parecchi trekkers si sono ritrovati in guai seri uscendone letteralemente con “le ossa rotte” .

Se la neve regge e si lascia andare piano piano non dovremmo avere problemi e potremmo fare foto ammantate di bianco. Nel frattempo ci teniamo in forma facendo piccoli trekking attorno a Leh e cercando di conoscere quanto più possibile della cultura locale.

Davide  Valsecchi

Sono passati solo 10 dei 90 giorni a nostra disposizione ed è ncredibile quante cose siamo riusciti a vedere di questo posto straordinario. Ecco un po’ di foto delle nostre ultime escursioni:

 

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: